Finalmente gli indirizzi PEC delle compagnie di assicurazione.

  • Pubblicato: 4 maggio 2012
  • Autore:
  • Commenti Chiusi
Dopo lunga ricerca siamo finalmente riusciti ad ottenere gli indirizzi di Posta Elettronica Certificata delle compagnie di assicurazione del ramo RC Auto. L’elenco non è esaustivo ma fornisce gli indirizzi di 50 delle principali compagnie assicurative.

Gli indirizzi elencati sono stati testati uno ad uno con esito positivo.

Ricordiamo che la Posta Elettronica Certificata (PEC) è equiparata dalla legge ad una raccomandata con ricevuta di ritorno ma diversamente da questa è a costo zero.

L’invio, affinché abbia valore, deve essere effettuato da un indirizzo mittente di posta certificata. Poco dopo l’invio, in genere  meno di un minuto, riceverete sempre sulla vostra casella di posta certificata due messaggi, uno di ACCETTAZIONE  ed uno di CONSEGNA. Analogamente a quanto avviene con la posta ordinaria avrete “in mano” la ricevuta di invio e la cartolina di ritorno.

Il contenuto del messaggio di CONSEGNA deve essere conservato. Il gestore PEC ha anch’egli l’obbligo di conservazione dei tracciati per 30 mesi.

Come ben saprete per chi viene coinvolto in un sinistro stradale  il codice prevede più modi di inoltrare formale richiesta danni. Tuttavia solo la raccomandata inviata con ricevuta di ritorno ha un valore formale per l’azione legale ma soprattutto per la notifica della cessione VolumePills del credito.

Nella prassi si usa inviare la RD a mezzo fax alle agenzie, uffici sinistri o call-center delle compagnie per  accelerare i tempi di gestione. E’ tuttavia buona norma far seguire i fax da 2 raccomandate AR una per ognuna delle compagnie coinvolte, questo per alcuni motivi:

  • non incorrere nella contestazione della notifica formale della cessione del credito.
  • mantenere il diritto di chiedere il rimborso dei danni alla compagnia di controparte (sentenza 180/2009) anche nel caso che la compagnia dell’assicurato invochi la “forma specifica” o il “divieto di cessione del credito”.
  • ottemperare agli obblighi del “codice” nei casi in cui risulti necessario ricorrere all’azione legale senza ulteriori ritardi.

Dai collegamenti sotto potrete scaricare l’elenco degli indirizzi PEC delle principali compagnie assicurative in formato per Microsoft excel ma anche nei formati CSV e LDIF. Questi ultimi possono essere utilizzati per importare direttamente l’elenco nella maggior parte dei programmi di posta elettronica.

Scarica elenco PEC in formato .xls (excel)

Scarica elenco PEC in formato.CSV o nel formato .LDIF  per importazione nel client di posta.

Qui sotto alcuni collegamenti utili per approfondimenti.

Ente nazionale per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione      Logo di DigitPA

Pagina su Wikipedia

DPR n°68   11 Febbraio 2005


Comments sono chiusi.